Loading...
Loading...

Chiudi
sei quì: home > prodotti > tetti in legno

Tetti e coperture in legno

I vantaggi di un tetto in legno sono evidenti sia nel caso si ristrutturazioni di edifici esistenti che di nuove costruzioni, anche su strutture non in legno (muratura tradizionale o in calcestruzzo armato): Anche solo la copertura è in grado di migliorare le condizioni climatiche invernali ed estive, contribuendo in maniera determinante ai risparmi energetici, anche senza intervenire sulle altre componenti edilizie (pareti o infissi) e sugli impianti tecnici.

Minore peso della copertura gravante sulle sottostrutture esistenti nel caso di ristrutturazione mentre, in tutti i casi, come già detto nella sezione “case in legno”, migliori garanzie nei confronti delle sollecitazioni sismiche o di neve o di vento e nel caso di incendio.

Infine, da non sottovalutare, il migliore aspetto estetico di una costruzione coperta con una struttura in legno correttamente progettata (nel rispetto di una millenaria tradizione) e realizzata “a regola d’arte” (facendo tesoro delle moderne tecnologie oggi disponibili a costi ormai accessibili).

Tetti in legno

apri

Terme di Saturnia

apri

Abitazione Aprilia

apri

Tetto rimessa B.go Flora

apri

Tetto abitazione B.go S. Donato

apri

Tetto domus Lavinia

apri

Tetto attico Latina

apri

Coperture con predisposizione fotovoltaica

apri

Stabilimento Boca Chica Latina

apri

Stabilimento Kusi Latina

apri

Stabilimento La Giunca Sabaudia

apri

Stabilimento La Lucciola S. F. Circeo

apri

Stabilimento Latina

Istruttoria pratiche

Forniamo consulenza con tecnici abilitati per espletare tutte le pratiche burocratiche (Comunicazione Inizio Lavori, Comunicazione Inizio Lavori Asseverata, Segnalazione di Comunicazione Inizio Attività, Denuncia Inizio Attività, Permesso di Costruire) per la realizzazione di strutture

CIL, CILA, SCIA, DIA, PdC (relazione tecnica e di asseverazione e collaudo finale delle opere secondo commi 1 e 2 art. 22 D.P.R. 06/06/2001 n. 380).

Calcoli statici - dimensionamento strutturale e verifica sismica (Euro Codice 5; norme EN 386 ed UNI EN 1995 1\1 edifici; D.M. 17/01/2018 Aggiornamento Norme Tecniche per le Costruzioni; normativa tedesca DIN 1052 per il calcolo, DIN 4074 per la qualità e DIN 68141 per l’incollaggio; Ordinanza della Presidenza del Consiglio n. 3274 del 20/03/2003 ed aggiornamento del 09/09/2004).

Verifica antincendio (D.M. 16/02/1982; Circolare 29/08/1995; D.P.R. 12/01/1998; D.M. 10/03/1998 norma UNI EN 1995 1\2)

Attestato di qualificazione energetica e Relazione (fabbisogno termico dell’edificio, calcolo perdite per trasmissione e calcolo fabbisogno energia primaria secondo UNI EN 832:2001 ed UNI EN ISO 13790:2005; verifica dell’edificio secondo Legge 09/01/1991 n. 10; D.P.R. 26/08/1993 n. 412; Dir. 2002/91 CE 16/12/2002; D.Lgs. 19/08/2005 n. 192; D.Lgs. 29/12/2006 n. 311); UNI-TS 11300:2008 parti 1,2,3 e 4, D.M. 26/06/2015.